lunedì 31 maggio 2004

T-LA vs MTV vol. II

A MTV hanno questa idea del passato: una massa di roba schifosa che non merita di esistere. Esiste solo il presente. Un presente che stasera sarà già passato, in un'onda continua di merda che si sostituisce alla merda.
Decido di fare un servizio su come sono cambiate le nostre città negli ultimi dieci anni. Invasione di popoli, negozi di alimentari islamici, mescolanza di razze eccetera. Giro per due giorni tra via Paolo Sarpi, via Padova, la Stazione Centrale. Monto una serie di immagini rubate di cinesi in bicicletta, egiziani che servono dolci tipici, antenne paraboliche. Come base musicale, "The world is not enough" dei Garbage.
Senza alcun commento vocale, solo alcune didascalie che scorrono e riprendono dati trovati su Internet: "Tra vent'anni il numero di stranieri triplicherà", "Il 38% dei bambini italiani a Natale ha chiesto come regalo la scomparsa degli extracomunitari dalle scuole".
Risultato: servizio bloccato, cancellato, rapporto di lavoro terminato. Perché, come mi è stato detto, "Non si possono far vedere cose così negative", "Troppo politiche", "Immagini brutte".
Insomma, se proprio devono essere negri, che almeno siano negri tirati a lucido che ballano. E via con Britney Spears che sfrega il culo contro le patte nelle toilette degli aerei.

T-LA

click here to see vol. I

5 commenti:

Anonimo ha detto...

scusa l'ignoranza, ma chi sarebbe T-LA ?

E-doardo ha detto...

Non trattasi assolutamente di ignoranza, sebbene questo blog sia ormai diventato uno degli house organ di Labranca, è ammissibile non sapere cosa vuol dire T-LA.
Tutto parte da Jennifer Lopez e il suo acronimo J-LO: Tommaso Labranca ha deciso pertanto che in alcune occasioni si sarebbe firmato T-LA.
Il bello della cosa è che ognuno può avere il suo acronimo "alla maniera di": per esempio Luca R. si firma L-RU (spelling hell are you), io a volte mi firmo E-DE, nei suoi concerti ribelli al Forte Guercio la facoltosa Elena tradisce le sue origini ricche e si firma con un E-MA da vera scena hardcore...milioni di possibilità grazie a una semplice codifica!

Anonimo ha detto...

ma la facoltosa elena è la signorina bene dei salotti astigiani?
ok, nick a parte, volevo sapere chi fosse T-LA, è famoso?
riconfermo la mia ignoranza.

E-doardo ha detto...

Su Tommaso Labranca ti segnalo questo link.
Se vuoi provare a leggere un suo libro, puoi scaricare gratuitamente Andy Warhol era un coatto.

E-doardo ha detto...

Ah sì, confermo che la facoltosa Elena è la signorina bene dei salotti astigiani, vurria mai che si pensasse che con i suoi soldi ha comprato anche il nostro silenzio.
Certo, prima o poi troverà il modo di farci chiudere, arriveranno perquisizioni della Gdf su mandato dell'ordine degli architetti, diranno che la colonna qui a destra è abusiva...ma fino a quel giorno e-blog rimarrà un blog libero!!!

Posta un commento